La dirimpettaia Elena

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

La dirimpettaia Elena

Spread the love

Ciao ragazzi sono Marco. vivo in un appartamento da solo in un condominio, a luglio si trasferì nell’appartamento accanto Elena. La conosco già perché lei era la ex responsabile della mia ex morosa e spesso siamo usciti insieme col suo, oramai ex, compagno. Lei una donna non bella, ma a me faceva veramente sesso solo a guardarla, 47enne alta 170 per 50 kg più e meno una terza di seno e un lato b piccolo.
Subito appena ci siamo visti sul pianerottolo ci fu grande festa per entrambi e da lì se uno ha un problema si rivolge all’altro. Una sera di metà novembre mi portai a casa una ragazza, fu una gran bella scopata probabilmente un po rumorosa tanto che alla mattina mi trovo Elena sul pianerottolo che mi disse” Buongiorno marcolino, serata vivace ieri sera vero? “con un sorriso ” scusa Elena non succede più prometto” le risposi in un leggero imbarazzo, lei replicò “non ti devi preoccupare marcolino è normale alla tua eta” e così se ne andò con un bel saluto. Alla sera arrivai a casa da lavoro molto tardi, decisi di prendere una pizza sotto casa entrando noto Elena che stava prenotando così mi disse “anche tu la pizza”Io le dissi” si è tardi per preparare qualcosa” e appena ho prenotato la mia siamo usciti insieme a fumare e decidiamo di mangiare insieme su. Pronte le pizze saliamo le scale e andiamo in casa mia, lei si tolse la giacca lunga e notai il suo bel vestito intero nero leggermente scollato e che arrivava sopra al ginocchio, leggermente aderente, ed esclamai” cavoli elegantissima “lei sorridendo” è la mia divisa”. A me la sua divisa mi fece qualche effetto ma facendo finta di niente iniziamo a mangiare e chiacchierare. Finito feci il caffè e una volta preso andammo in balcone a fumare. Iniziamo a parlare involontariamente di discorsi sul sesso (il perché ho lasciato la mia ex) e lei mi esclamò “io sono anni che non mi scateno come la ragazza di ieri sera” e continuo a dire “con fabrizio non c’era molta intesa a letto” io la guardai e con faccia stupita le dissi”non ti faceva godere? ” lei abbasso lo sguardo e che poca voce” si marcolino lo facevamo poco e quel poco lui non durava tanto per farmi godere” dopo quelle parole desideravo solo spezzare il discorso “Elena adesso lo trovi e ti divertirai” ma aggiunsi “altrimenti” lei mi guardò e replicò “altrimenti cosa?” io non sapevo più che dire alla fine mi uscii”niente Elena ” e rientrai in casa. Lei rientrò mi prese e mi disse” altrimenti chiedo a te” io li mi buttai”se ti va? ” in quel momento di silenzio vidi lei abbassare lo sguardo per poi rialzarlo e dirmi” ok fammi tua per questa notte”. Da lì iniziamo a baciarci e spogliarsi fino a finire su letto, la mia mano continuava a toccarle la figa già molto umidità mentre lei si mise sopra di me in uno spettacolare 69 dove la sua lingua percorreva su e giù la mia asta e io mi ero immerso negli odori della sua figa. (si vedeva che era in astinenza da un bel po). “Elena dai fatti scopare” a queste mie parole lei scese da sopra di me e spalancò le gambe io mi misi sopra di lei che mi sussurrò “fammi tua, fammi godere” iniziai a penetrarla a colpi forti e lei iniziò a godere. Venne quasi subito, così decisi di metterla a pecora, e la continuai a scopare fino a che siamo venuti entrambi, a quel punto mi son steso affianco a lei e così inziamo a baciarci e coccolarci, Elena mi chiese se poteva dormire con me ed io le dissi che per me non era un problema. Alla mattina mi svegliò e subito si mise sopra di me, la guardai e disse”buongiorno marcolino ” ” buongiorno Elena “risposi intanto che mi baciò,” marcolino sono stata veramente bene stanotte “mi disse ed io la guardai e sentii il mio cazzo che si stava svegliando” mi sembra che vuoi un remember di ieri sera” mi disse col sorriso io non dissi nulla, lei prese il mio cazzo e se lo mise attaccato alla sua figa. Scopammo così fino a che non venni e lei con un sorriso mi guardò e disse “ora vado che devo andare a lavoro” io la replicai “anch’io sono stato bene, quando vuoi bussa da me” lei mi fece l’occhiolino e iniziò a rivestirsi poi, dopo avermi baciato, uscì di casa. Da allora ogni tanto passiamo la notte insieme.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.