Io mia sorella e il mio amico2

Io mia sorella e il mio amico2

Io mia sorella e il mio amico2….3 giorni ai 18 anni
Licia a dormito tutta la notte, l’indomani era fremente, viene in camera mia di buon ora e dice allora oggi si rifà vero? be non so dico io vediamo, dai ribatte e allunga una mano sul mio cazzo dai lo so che va pure a te e viene pure sara lo so che gli guardi sempre il culo in effetti aveva un culo da infarto, intanto lo aveva tirato fuori e lo scappellava, che fai gli dico se entra mamma ci uccide, sorpresa dice licia sono partiti stamattina alle 5 per essere prima in paese e tornano domenica perciò abbiamo 4 giorni di buono, ok adesso chiamo mauro e vedo dai fallo dopo adesso divertiamoci un po si abbassa e imbocca il cazzo oramai durissimo dopo lo smanettamento, lo succhia con voracità, ero partita la prendo la giro sputo sul cazzo e la inculo di brutto, lei grida di dolore e piacere, piano mi sfondi fai adagio rallento e la inculo e nel mentre gli infilo un dito in fica e la masturbo, veniamo insieme dopo un po lei grida eccolo e schizza io mugulo e gli riempio il culo, ci stacchiamo io vado in cucina a preparare dei panini. Alle 16 circa sentiamo suonare alla porta licia scatta e va ad aprire, entra mauro e sua sorella Sara salutano e sara va con licia su in camera io e mauro sul divano, allora dico io sara che fa sa tutto o no, si io gli ho parlato ma non so se lo fa non garantisco, be vediamo dico io andiamo su e ne parliamo, saliamo le scale e sentiamo licia che parla entriamo in camera e licia era sul letto sara in piedi,ci sediamo sul letto e io dico allora sara che dici nessuno ti obbliga a fare nulla se hai voglia bene se no te ne vai e non dici nulla, be dice lei guardo un po poi se decido partecipo ok´? Va bene dice licia comincio io poi se vuoi ti butti, licia si alza si spoglia rimanendo in reggiseno e perizoma rossi e va da mauro, lo spoglia lentamente gli tira fuori dalle mutande il cazzo e comincia a succhiarlo piano poi aumentando il risucchio e intanto lo scappellava e lo menava, con l’altra mano aveva tirato fuori il mio cazzo e lo menava caspita licia che brava che sei dice mauro con un filo di voce, licia si alza lascia il mio pene e sale a cavallo di mauro e si pianta il pisello in figa cacciando un sospirone di piacere e comincia a saltellare su di mauro, lo usciva tutto e lo spingeva dentro fino alle palle ed ogni volta faceva un urletto oooo, apre gli occhi e dice allora sara che fai guardi o partecipi? Sara si alza e si toglie i vestiti rimane in completino nero da sballo aveva un fisico da modella alta 170 cm capelli nerissimi sulle spalle occhi neri, una terza di tette pancino piatto e culetto a mandolino in pratica una gran fica faceva ginnastica artistica e nuoto con licia, mi guarda e dice che vuoi che faccia io sorrido la prendo la stendo sul letto e la bacio, gli tolgo il reggiseno e mangio quelle tettine di marmo, scendo sul’ombellico gli abbasso le mutandine e comincio a leccare la figa, aveva un triangolino di pelo soffice, allargo le labbra e succhio il clitoride mi prende la testa con le mani e sospira era fradicia di umori e aveva un profumo bellissimo, mauro guarda e ride licia era troppo in pieno godimento per vedere che succedeva, gli metto un dito appena dentro lei si irrigidisce e chiude gli occhi, mi metto sul letto in ginocchio e gli metto il cazzo vicino la bocca lei solleva la testa e lo prende fra le labbra e comincia a leccare e succhiare poi lo afferra con le mani mi spinge sul letto e mi viene sopra e continua a leccare e succhiare era come indemoniata, sento licia che dice adesso veloce che vengo, mauro accelera e licia esplode in un eccoooooo e inarca il bacino mauro urla anche io anche io lo toglie da dentro e viene sulla pancia e sulle tette di licia come un fiume in piena, licia dice cavolo quanta roba mi hai fatto la doccia, io prendo sara per i fianchi e la stendo sul letto, lei allarga le gambe e la fica con le mani e gridava con voce tremante dai dai mettimelo dentro, la penetro piano piano, entra come nel burro era caldissima e bagnata…ma non vergine come asseriva mauro, la monto con fervore era un po che la desideravo,la metto di fianco e continuo a pompare arriviamo ad un orgasmo squassante prima lei urlando un godooo a squarciagola e tremando tutta, poi io mi alzo e gli vengo in faccia e sulle tette, mi riposo un po poi dico a sara ma non eri vergine, mauro smette di leccare licia e dice come? che dici sara arrossisce e sta zitta, mauro era incacchiato si alza ed urla a sara chi è stato a romperla chi, sara scoppia a piangere e non risponde,allora licia dice dai andate a lavarvi io parlo con lei, andiamo di la mauro era furioso ci laviamo e ritorniamo di la, sara guarda mauro e dice ti ricordi l’altranno quando sono andata dai nonni be ho conosciuto un ragazzo più grande di me di 5 anni che mi ha fatto il filo per un po, poi siamo usciti a fare un giro in moto e al ritorno mi ha presa e mi ha sverginato, io non volevo ma lui insisteva e ho accettato, poi ha detto che se non lo facevo ancora mi sputtanava in paese e lo abbiamo fatto tutta l’estate anche con un suo amico e scoppia a piangere, io la abbraccio e gli dico dai non fa nulla non ti disperare mi piaci anche se non eri vergine dai continuiamo, licia dice era ora dai che ho voglia nel culo, prende mauro per il cazzo e lo porta sul letto lui la guarda e ride dicendo è un mostro tua sorella lei ribatte seee non hai visto niente dopo lo voglio fare in tre è e ride , andiamo avanti per due giorni e facciamo contenta licia scopandola in due.
Dopo un mese che ci frequentavamo e abbiamo fatto di tutto ho chiesto a sara di uscire con me e lei ha detto di si e si è messa a piangere.Son passati un po di anni da allora io e sara ci sposiamo in estate, licia e mauro sono già sposati da un anno e lei è incinta, è licia che ha voluto questo racconto

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.