Il ciclista

Il ciclista

Spread the love

IL CICLISTA

E’ l’alba, in zona di montagna. Un ciclista si allena solitario per partecipare al Giro d’Italia. Ville sparse si affacciano lungo i tornanti. Si ferma, ha da vari minuti lo stimolo della pipì, non può continuare. Mentre fa sosta sente, non visto, delle voci da una villa, protetta da un pergolato, e non può fare a meno di ascoltare. “Ti avevo detto che non era il caso…” “a sentir te non è mai il caso…” “lo sai che è la mia passione, ma…” “Ma cosa? le mogli sai come son fatte…” “Lo so, lo so… ma ho promesso…quella donna, come si dice? cartomante mi pare…ci ha detto che resterà incinta…basta fare come dice lei…” “E tu ci credi?” “Io non so più a chi credere…! Ormai son due anni che siamo sposati e non vengon figli.…” “i medici che dicono?” “non lo sanno…tante belle parole…ma nulla di concreto…” “e ora?” “ma! Quella donna le ha fatto bere non so cosa, poi ha detto: devi far l’amore con tuo marito in una camera buia, completamente nuda, la porta di casa non deve essere chiusa, gli spiriti benefici entreranno e soffieranno sul seme di tuo marito che ti feconderà…” “ha detto così?” “si… ieri sera abbiamo fatto come ha detto la donna…ora aspettiamo…ma mia moglie ora vuole farlo sempre, anche stamane…” “o grullo…e tu ci caschi?” “è facile per te…” “dammi retta…divertiti stamane a caccia, sennò non hai più scampo…” “forse hai ragione…” “ma certo, ora ti riconosco….” “al diavolo la cartomante, e poi torniamo presto no? “ “sicuro… torni dalla tua mogliettina….” si sentono i passi dei due che escono dal giardino, poi il rumore delle auto che partono.
Il ciclista tra sè e sè: “finalmente se ne sono andati… non ne potevo più….ora devo far pipì…provo ad andare qui dentro…”
Detto, fatto: entra nel giardino, va alla porta, si apre, allora è vero. Entra con cautela, è tutto buio, a tentoni si orienta nella villa, attraversa la sala, la cucina, ecco il bagno, entra e si libera della pipì.
Sta per andar via poi ci ripensa, gli viene un’idea: perché non prendere il posto di quello sprovveduto del marito?
La camera da letto è lì, attaccata al bagno, apre la porta con cautela, si affaccia, è veramente buio…, allora si spoglia e si infila nel letto, lei è nuda, il cazzo diventa durissimo ma si trattiene, lei è ancora addormentata, carezza e bacia le cosce, le tette, il collo, lei lentamente si risveglia “amore…” con le labbra lecca la figa… lei: “mmmm” Ma all’improvviso, lei ha dei dubbi, strano che suo marito faccia queste cose, non le ha fatte mai… le viene in mente di accendere la luce, ma poi si ricorda dell’ammonimento della cartomante (“la stanza deve essere al buio”) e non osa rompere l’incantesimo; e poi la cosa la eccita, “aaah….ancora…” lui continua a leccare la clitoride…lei si lascia andare ”siii….” ha diversi spasmi e singulti, e viene … lei: “ora vieni anche tu, amore…” lui non sa cosa fare, ma per non farsi scoprire mette il cazzo dentro… lei. “aaaah…quanto è duro….” lui sente salire il sangue al cazzo… lei: “siii…spingi dentro…così….scopami…. voglio tutto il seme…” lui fa muovere il cazzo con abilità “ancora…amore…lo voglio tutto…dammelo” lui scoppia di piacere, viene con un fiotto di sperma che inonda la figa…”finalmente! sono tua…” lui dopo alcuni lunghi istanti esce dalla figa, lei è esausta e langue soddisfatta, poco dopo si addormenta. Lui ne approfitta per lasciare il letto e recuperare i vestiti e uscire. Prima di andarsene, lascia una foto nel letto con questa scritta: “è stato bellissimo ma dimentica tutto e goditi la gravidanza e il figlio”. Lei leggerà e capirà. Dopo nove mesi nascerà suo figlio, il marito convinto che la cartomante abbia fatto il miracolo, la moglie conserverà gelosamente la foto dell’amante a ricordo della bella esperienza di sesso, ed entrambi vivranno felici e contenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.