Ho iniziato troppo presto 10 In Brasile

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Ho iniziato troppo presto 10 In Brasile

Spread the love

Arrivammo all’aeroporto di Bahia verso le 18, sebbene lì fosse inverno c’erano 25 gradi ad aspettarmi, scendemmo e aspettammo le nostre valigie, una volta prese andammo dove si parcheggiavano le auto e Sonia vide la macchina dllo zio
“Eccola”
Avete presente la macchina di Evis Priesley? uguale soltanto che questa era tutta rosa, con interni di un rosa ancora più forte poco dopo arrivò anche lo zio
“Ciao nipotine finalmente siete tornate!! lui è il vostro amico?”
“Si zio” disse Sonia
Lo zio mi venne vicino mi guardò per bene, mi girò dietro e poi tutto allegro
“Ma è
“Ma è proprio carino come si chiama?”
“Mi chiamo Ivano signor”
“Io mi chiamo solo Giulio”
“Mi hanno detto le mie amiche che vuoi lavorare subito”
“Certo non voglio vivere alle vostre spese”
“Bene allora farai il cassiere nella mia discoteca”
“Quando inizio?”
“Ragazze ma Ivano è milanese?”
“Si zio”
“Ahhhh loro vogliono sempre lavorare, siano bene, benedetti dal cielo, Ivano questa sera la discoteca è chiusa, devono finire dei lavori intanto ti presenteremo il parentado”
“Và bene signor Giulio”
“Noooo chiamami solo Giulio per piacere”
Salimmo sulla macchina, facemmo una 40ina di chilometri comodissimi poi davanti alla casa dello zio c’era un vero assembramento, ci fermammo e Giulio venne ad aprirmi la porta mi prese sotto braccio e mi presentò a tutti gli altri, non vorrei sbagliarmi ma avrò stretto un 200 mani e alla sera avevo il braccio un pò indolenzito, tutti insieme andammo a cenare in un ristorante nell’interno della città, Salvador de Bahya è veramente una citta bellissima, specialmente la parte vecchia, molto caratteristica.
Il cibo mi piacque molto per cui feci onore al cuoco, poi andammo nella casa delle mie amiche, io avrei vissuto con loro mentre lo zio stava sotto.
Ero stanchissimo e appena misi la testa sul cuscino mi addormentai.
Al mattino mi svegliai che loro dormivano ancora per cui mi lavai e mi vestii leggero, calzoncini corti, una camicia e un paio di sandali ai piedi, poi mi preparai la colazione.
Ero verso la fine quando sento una presenza dietro di me, gir la testa e vedo Dusa tutta allegra, mi prende il viso frà le sue mani e ci scambiamo un bacio tenerissimo
“Ivano tu non immagini quanto io sia contenta nell’averti qui con me e Sonia, vedrai ci divertiremo”
“Com’è la discoteca?”
“Guarda è molto grande ma stasera vedrai tu e rimarrai impressionato”
“Addirittura”
In quel momento si svegliò pure Sonia, pure lei mi venne vicino e pure con lei scambiai un bacio tenerissimo, fecero colazione poi tutti insieme andammo a fare 4 passi ma improvvisamente si scatenò un violento temporale per cui di corsa ritornammo in casa.
Ci svestimmo completamente e mettemmo le nostre cose ad asciugare, le mie amiche mi fissavano e capìì che mi volevano, salii sul letto con loro e Dusa mi mise subito alla pecorina mentre Sonia mi baciava il viso, soffiava e leccava le mie orecchie, Sonia prima di penetrarmi mi sorrise divertita e poi con un colpo solo mi entrò completamente
“Eccomi Ivano ricominciamo da dove avevamo finito, ora sei qui con noi e ti giurò che ti soddisferemo per bene”
Dette queste parole Sonia iniziò a scoparmi, le mie gambe sulla sua schiena così a volte mentre mi scopava potevamo pure baciarci, io ci misi un pò prima di lasciarmi andare al godimento che mi pervase
“Ohhhhhh siiii siii Sonia daii daiiii”
“E” vedrai quante volte verrai scopato”
“Siiiii siiii da te e da Dusa siiiiiiiiiiii”
“Per adesso solo da noi ma,,,,”
“Mmmmmm mi fate sbrodolare dalla voglia, siiii dacci dentro Sonia daiiii daiiiii”
Sonia è sempre stata molto resistente, quella prima volta mi scopò per 20 minuti ma appena uscì lei fù Dusa a prendermi e scoparmi
“Caro Ivano qui in Brasile lo sport nazionale oltre al calcio è il sesso e tu ne farai tanto con noi vedrai”
“Siii siii anche tu Dusa scopami ti prego daiii daiii tesoro dacci dentrooooo”.
Fu una mattinata molto intensa, puzzolente, quando finirono di scoparmi mi sentii completamente rilassato e felice.
Verso l’ra arrivò pure lo zio, lo zio era una persona veramente simpatica, era alto poco più di me capelli biondi lunghi fino alle spalle ma stempiato davanti, avevo una camicia molto vistosa azzurra ma con disegno vari rosa, un paio di pantaloni rosa e sandali rosa.
“Ivano hai fame?”
“Bè non tanto veramente”
“Una pizza ce la fai a mangiarla?”
“Quella si, bene andiamo da Totonno pizzeria del vesuvio, lì la fanno paradisiaca”
Verso le 13 entrammo in pizzeria questo Totonno salutò molto calorosamente lo zio poi venne verso di noi
“Ciao Dusa Ciao Sonia che belle siete diventate, ciao Ivano, lo zio mi ha detto che sei Milanese”
“Si Milanese”
“E a Milano non ci sono pizzerie buone devi venire a Napoli”
“Guarda che vicino a dove abito io c’è una pizzeria Napoletana, si chiama Spacca Napoli ed è uno del Vomero”
“Però qui non sapete fare un vero risotto”
“E’ vero Ivano devo studiare bene come si fà, sono venuto una volta a Milano e ho mangiato un risotto paradisiaco”
“Allora cosa comandate”
“Io pizza un pò piccante” Dusa, Sonia e lo zio invece si fecero una quattro stagioni.
La pizza era favolosa e lo dissi al titolare,
“Ivano verresti a vedere la discoteca?”
“Siii sono curioso”
“Benissimo vedrai è grandissima”
“Me lo hanno detto anche le sue nipoti”.
Dopo 15 minuti di cammino arrivammo e quello che vidi era una cosa immane,era più grande del palazzetto che c’è a MilanoFiori, rimasi imbambolato
“Ma quante persone possono entrare?”
“15000 dalla parte etero e 10000 dalla parte gay e trans”
“Madonna santa è enorme”
“Allora tu farai 15 giorni nella parte etero e 15 dalla parte gay”
“Mi và benissimo”.
Tornammo in casa, io mi rinfrescai un pò almeno volevo, soltanto che sentii dietro di me Dusa col suo cazzo già eccitato, mi girai e lei mi mise le mani sulle spalle, i suoi occhi brillavano di gioia, ci baciammo, tanti piccoli baci, lei mi portò vicino al letto ma poi ci accorgemmo che Sonia si ea addormentata, allora ridendo frà di noi andammo sul balcone a prendere un pò di sole.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.