Diario di un cuckold dall’adolescenza ad oggi 4°

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Diario di un cuckold dall’adolescenza ad oggi 4°

Spread the love

Quelle 10 o 15 volte che ci siamo incontrati con Mario, sia la figa e il suo culo si dilatava sempre di più lui con maestria riusciva ad infilandogli sempre delle cose più grandi, questo alcune volte gli procurava del dolore che poco dopo passava in un godimento al punto che era lei stessa a dire basta, mentre io avevo ripreso a prenderlo nel culo e nello stesso tempo lo mettevo a Mario mentre mia moglie si eccitava moltissimo ad assistere.
Questi giochi con la melanzana, avevamo preso l’abitudine di farlo anche a casa quando eravamo soli era lei stessa a comprarle e scegliere le misure sia per lei che per me.
Da questo racconto non sto ad annoiarvi, voi che leggete, ma racconto, cose più trasgressive e che ci hanno lasciato dei ricordi bellissimi.
Questi giochi che praticavamo almeno 1 o 2 volte a settimana, erano nati quasi per mi voglia di vederla scopare con un altro, lei mi aveva accontentato, ma dopo 10 anni che lo praticavamo, Lucia era diventata una persona che non si arrestava a nessuna nuova esperienza, io ne ero felice tutto sommato era quello che volevo avere una moglie cosi libertina e troia, come dicevo in precedenza non pensavo minimamente che si trasformasse in una assatanata di cazzo, sembrava che non gli abbastasse mai tutto ciò che gli faceva piacere era disposta a farlo.
Una sera mentre si faceva sesso lei disse che le sarebbe piaciuto vedermi scopare con una altra donna, ma nello stesso tempo anche lei voleva provare il piacere lesbo, abbiamo contattato una coppia bisessuale, Gianni e Carla, avevano sui 47/ 50 anni molto esperti di questi giochi in cui tante volte lo facevano singolarmente, prendemmo un appuntamento a casa loro, ci accolsero con una vestaglia da camera, mentre mia moglie era vestita con abbigliamento molto sex che se la lasciavo in strada l’avrebbero scambiata da donna da marciapiede, una volta dentro appena terminato drink si tolsero la vestaglia mostrandosi già nudi, Carla la prese per mano portandola in camera, mentre io e Gianni eravamo rimasti in salotto a parlare quando dopo poco si sentivano dei lamenti che venivano dalla camera io incuriosito mi alzai e andai a vedere, era uno spettacolo vederle che si stavano leccando la figa e nello stesso tempo la mano di Lucia era sparita nella figa di Carla mentre la leccava, ma poco dopo anche la mano di Carla entro dentro la figa di mia moglie la cosa più stana Lucia prendeva il braccio di Carla per spingerlo ancora più in profondità con una foga incontrollabile, nel l’osservare questo il mio cazzo era diventato duro e Gianni vedendomi in quello stato inizio a succhiarmelo per prenderlo tutto dentro la bocca, una volta che sia Lucia che Carla erano all’apice del godimento ci chiamarono per farsi scopare tolsero le loro mani per far posto hai nostri cazzi che le entrarono senza tanti preamboli visto che erano cosi dilatate che sembrava che entrassero anche le palle dentro, dopo mentre stavo per togliermi per sborrare fuori dalla figa, Carla mi aveva messo le sue gambe sulla mia vita non mi fece muovere e gli sborrai dentro la figa rimanendo con il cazzo dentro fino a che si afflosciò, intanto Gianni ancora stava pompando mia moglie quando lo vidi fermarsi ansimando anche lui le aveva sborrato dentro la figa rimanendo sopra di lei, dopo che ci siamo riposati e rinfrescati Lucia disse a loro di fare sesso solo con me mentre lei voleva vedere me alle prese con loro, infatti sia Carla che Gianni mi fecero diventare duro il cazzo con la bocca, Carli si inginocchiò davanti a me dicendomi che lo voleva in culo, Gianni si posizionò dietro di me e quando affondai il cazzo dentro il culo di Carla lui lo affondo dentro il mio, si andava in perfetta sincronia fino a che godemmo dentro i rispettivi culi, io avvertivo una sensazione sentirmi la sborra calda dentro come hai vecchi tempi da adolescente, anche Lucia si era masturbata nel vedermi. Con loro siamo rimasti amici per lunghissimo tempo che quando ci andava ci si incontrava anche se ognuno di noi aveva le sue trasgressioni.
Dopo questa nuova esperienza cecavamo sempre qualcosa di nuovo per fare altre esperienze, avevo proposto di provare a fare carsex tanto per vedere di che cosa di trattava, cosi una sera ci avventurammo in un luogo in cui avvenivano queste cose a Roma ci avevano detto che cera un posto molto tranquillo quando arrivammo abbiamo visto altre auto parcheggiate, parcheggiammo anche noi, dopo circa 10 minuti mentre io e Lucia ci stavamo scambiando dei baci, ci accorgemmo che vicino la nostra auto con molta discrezione vi erano due o tre persone che ci stavano spiando Lucia si girò verso di me e mi slaccio i pantaloni tirandomi fuori il cazzo prendendolo in bocca mostrando il suo culo senza le mutandine al finestrino, mentre mia moglie mi faceva un bocchino, vedevo che le 3 persone avevano tirato fuori il cazzo e stavano masturbandosi, mi eccito molto che godetti subito e con la sborra ancora in bocca si avvicino al finestrino facendo cenno di prendere i loro cazzi già belli che duri in bocca li fece godere uno a uno ingoiando la loro sborra, una volta che se ne sono andati via Lucia volle che la baciai che ancora aveva La sborra dentro la sua bocca.
Avendo provato il sexcar in cui Lucia gli piaceva mettersi in mostra e nello stesso tempo faceva dei bocchini a quei sconosciuti per poi una volta in casa voleva fare sesso.
Ogni anno andavamo al mare quando il tempo a disposizione tra fine maggio e fine giugno visto che le nostre ferie le passavamo in montagna ce lo permetteva, andavamo in uno stabilimento, in cui lei prendeva il sole in topless ma molte volte andava in solarium per prenderlo integrale, una volta siamo andati in una spiaggia naturalista del litorale romano in cui era permesso il nudismo e da quel giorno non lo abbiamo mai abbandonato sia per la calma e la lontananza delle persone sulla spiaggia.
In quella spiaggia ci siamo resi conto che oltre a persone normali era frequentata da molti gay, ma questo non ci disturbava affatto ansi era ragione di dialoga tra me e Lucia, una volta arrivati ci denudammo per prendere il sole, abbiamo notato che “forse il motivo era la prima volta” intorno a noi si erano portati 4 o 5 singoli, ma debita distanza senza disturbare, si misero diciamo ai piedi di mia moglie e la guardavano con insistenza, questo mi faceva piacere che era ammirata con la sua figa depilata, gli dissi guarda quanti ammiratori che hai, lei butto l’occhio e inizio a tirare su le gambe e allargarle per mostragli la sua figa, mentre faceva cosi li scrutavo che alcuni si stavano masturbando, portai la mia mano sulla figa e la aprii per farla notare meglio, quel giorno termino la, erano già 4 o 5 volte che andavamo e tutte le volte era cosi fino a un giorno che si era alzato un venticello fresco e in spiaggia non ci si poteva stare abbiamo deciso di spostasi tra le dune a macchia mediterranea in cui era più riparato, poco dopo abbiamo scorto dietro i cespugli delle persone, ci guardavano ciò che stavamo facendo, Lucia non se ne era accorta ma quando lo fece si rivolse verso di me iniziando a prendere il cazzo in bocca, quelle persone vennero fuori con i cazzo in mano masturbandosi, qualcuno più temerario cercava di avvicinarsi altri rimasero al loro posto avvertii mia moglie delle persone che ci stavano guardando dicendogli se voleva che venissero anche loro, senza staccarsi dal mio cazzo fece cenno che potevano partecipare cosi intorno a lei si portavano 6 0 7 persone che inizio prendergli il cazzo in bocca fino a portarli alla sborrata su di lei, era piena sperma sia sul viso che sul corpo.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.