Scuola di ballo

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Scuola di ballo

Spread the love


A lezione di ballo in sala sono all’ ultima fila mi sono segnato da un mese per i balli caraibici , tuta aderentissima una canotta cerco di seguire i passi ma con scarso movimento , finisce la lezione sudati ma tutti contenti salutano il maestro cubano Rafael mi chiama mi dice aspetta che devo parlarti , accompagna ultimo gruppo aspetta che si cambiano e chiude la scuola poi torna in sala mi dice che vede che faccio pochi progressi e mi da delle lezioni a parte per farmi recuperare mette la musica e mi viene affianco inizia a fare i passi e io copio poi mi viene dietro ho 20 anni magro capelli lunghi fianchi stretti culo alto e sodo mi afferra per i fianchi morsa ferma e decisa per darmi il ritmo mi porta mi lascio trasportare , poi mi stringe e si attacca a me poggiando il cazzone sulle mie natiche una mano aperta e altra stringe la mia lungo il busto e strofinando facendomi roteare il bacino la sua faccia appoggiata sul mio collo che conta i passi la voce da maschio e la stretta il cazzo che strofinando mi sembra che cresce mi piega davanti facendomi spingere il culo indietro verso i suo cazzo tremo e ansimo mi parla all’ orecchio e sento suo alito ho brividi mi dice tutto bene ragazzino ? faccio si co n la testa e stringo le mie mani nelle sue e lui spinge il bacino pressando il bozzo sulle mie chiappe . poi mi gira di scatto mi afferra per le mani e come una coppia di ballerini infila le sue gambe tra le mie roteando e i nostri corpi attaccati mi appoggio il viso sulla sua spalla guardo la sua bocca grande carnosa socchiudo la mia nella mia mente viaggio che lo sto baciando ho gli occhi chiusi e di colpo mi afferra i capelli mi fa roteare la testa davanti a lui e poi la blocca davanti alla sua faccia siamo a pochi centimetri il suo cazzo duro e sulla mia pancia il mio di lato e duro che mi infila la lingua e mi abbraccia baciandomi con passione e trasporto e io lo assecondo le sue mani una sul seno e altra sotto infilata tra le mie gambe scivola tra le natiche tremo ho voglia brividi e tremori scivoliamo sul pavimento rotoliamo uno sopra altro mi spoglia e io a lui ha una cazzo da paura grosso e lungo lo afferro è enorme faccio fatica a chiuderlo nel mio palmo mugolo come una cagna quando mi strizza i capezzoli mi spinge sotto lecco e succhio quello che posso far entrare in bocca resta un quarto fuori le sue mani mi aprono le chiappe e mi infila le dita dilatandomi gemo e ansimo e mi muovo verso di lui . poi mi gira mi alza le chiappe e mi lecca urlo mugolo e gemo mi apro le chiappe e lui sputa sul buco poi appoggia la cappella fa fatica ad entrare mi mordo le labbra sento dolore ma lo lascio fare a fatica entra si ferma e poi ci riprova e riesce a metterlo tutto dentro mi sembra di impazzire lo sento nello stomaco ,mi muovo piano verso di lui e cosi anche lui scivola dentro e fuori sento calore inizia a salirmi il piacere mi lascio andare non sento dolore ma piacere lui mi tiene fermo i fianchi e affonda colpi secchi urlo e mi agito lo toglie e mi gira a gambe aperte sulle sue spalle e mi trapana mi sculaccia e lo incito lo voglio lo sento tutto e sto godendo gli vado incontro e di colpo ho un orgasmo vedo lo sperma uscire e godere lo afferro e lo bacio mentre lo sperma mi cola sulla pancia e si eccita e mi sfonda schizzandomi dentro il suo seme e cadendo su di m e .mi dice che sono una bomba a letto che se voglio quando lui mi dice di restare a fine lezione mi vuole sfondare .Venerdì sera vado a lezione mi ero lavato bene dentro , Entriamo in sala e come insegnante uno nuovo Kaleb alto muscoloso e maschio dice che avrebbe fatto lui lezione sostitutiva ero deluso seguo ma non partecipo finisce la lezione sto per uscire sento chiamarmi TU devi restare per fare lezione di recupero aspetta in sala tutti escono chiude la scuola e torna in sala mi allunga la mano e ci presentiamo la stretta e forte e ci guardiamo negli occhi mi dice lo so che aspettavi Rafael ma ci dovrebbe raggiungere tra un po possiamo iniziare io e te mette la musica e mi fa vedere dei passi chiedendomi di rifarli li faccio ma sbaglio qualcosa No guarda i piedi e fai come faccio io e ripete i passi io li faccio ma non lo convinco e mi dice aspetta li facciamo insieme mi viene dietro tremo mi afferra le mie mani le intreccia con le sue appoggia il suo corpo al mio e la sua faccia mi parla all’ orecchio con modo dolce e sensuale muove il bacino e strofina ruota anche tu dai piccolino muovi il bacino come se facessi amore ho un brivido il suo coso grosso che appoggia al centro delle natiche sente che tremo e ansimo bravo cosi lo senti il ritmo dico si alzo la testa e la sua dietro e vicina alla mia sento il suo respiro continua a muovere il bacino su di me si accorge che sto tremando e le sue mani corrono sul mio seno e le muove sui capezzoli mugolo e gemo spingo indietro il culo , allunga una mano e la infila nella tuta e mi afferra una chiappa e mmmmmmmm liscia e soda bravo stai aspettando Rafaele che ti fa divertire ? Si dove è chiamalo vieni mi porta negli spogliatoi mi siedo sulla panca e lui davanti caccia la bestia mi eccita sudato e lo lecco lo succhio e lo ingoio Ti piace troia vero ? Sei fatta per far godere e godere scommetto che sei talmente cagna che ne vorresti due vero ? Dico ho voglia di cazzo fatemi tutto sono la vostra troia e si apre la porta e entra Rafael nudo e ha il cazzo duro corro lo abbraccio e ci baciamo mi alza dalle chiappe e mi trascina alla panca amico suo aveva messo dei materassini per terra si mettono davanti a me e mi danno i cazzi da succhiare a turno e me li passo poi uno viene dietro mi mette a pecorina mi apre le chiappe e mi lecca il culo altro davanti allunga le braccia e mi tiene spalancate le chiappe tremo e mi agito prendo il primo uno i n bocca e uno in culo me lo sbattono forte ho il primo orgasmo e mi lecco la mia sborra poi si danno il cambio sono bagnata scivolano Kaleb si sdraia e mi fa salire sul suo cazzone e inizioa a danzare altro mi viene dietro e tenendomi fermo si inginocchia mi apre mi piega e appoggia il suo cazzone spinge urlo mi sento spaccare dolore e entra lo tiene fermo e poi quando non tremo più lo muove e mi scopano con due cazzoni e godo e anche loro ho il secondo orgasmo sentono che tremo ho brividi e mi schizzano dentro sento un calore riempirmi poi li tolgono e me li passano in bocca facendoli leccare e pulire da sperma .mi fanno i complimenti Kaleb mi allunga il suo n e mi fa occhietto e ci lasciamo . Martedì pomeriggio provo a chiamare e Kaleb mi dice che era contento avessi chiamato e mi chiede se non ho da fare posso andare a casa sua e mi da indirizzo e mi dice che ha una grossa sorpresa . eccomi sono in tuta senza nulla sotto in motorino sotto casa lo chiamo salgo mi riceve mi offre da bere un liquore forte seduti sul divano mi afferra e mi attira su di lui e iniziamo a baciarci io mi muovo sul suo corpo mi lecca da per tutto e mi da il cazzo da succhiare tenendomi la testa spinta a ingoiarlo tutto quanto ti piace il cazzo piccolino ne vorresti tanto vero ‘ ? lo bacio e gli dico sono tuo e sono qui per farti godere mi dice c è un mio amico di colore che è disposto a farti un bel regalo se lo fai godere come fai con noi devi essere te stesso ci andresti ma io sarà vicino a te tranquillo e mi bacia forte e gli dico tutto quello che vuoi mi prende per la mano e mi porta in una stanza accende la luce un letto grande e mi dice spogliati e aspetta la persona verrà e tu mi raccomando fai la troia la cagna ma fallo impazzire, aspetto sono nudo e sono a culo all’ aria ecco si apre la porta mi giro e vedo un ragazzone grande e muscoloso tra le gambe ha una cosa lunga grande e nera sballottava si avvicina e si siede mi giro mi siedo e lo abbraccio ci stringiamo poi le nostre bocche si toccano si schiudono e ci baciamo lo tiro verso di me apro le gambe e tocco il suo cazzone grosso e caldo da paura lo giro e mi fiondo a leccarlo faccio fatica a prenderlo in bocca mi stringe mi abbraccia poi vuole baciarmi e stiamo 5 minuti le sue mani tra le chiappe infila le dita dentro e fuori poi le porta nella mia bocca io le insalivo e lui mi bagna il buchetto poi si stende salgo sopra e cerco di farlo entrare mi bagnavo e mi calavo sentivo aprire la pelle interna e piano piano entrato tutto mi teneva ferma per i fianchi e salivo e scendevo il mio cazzone duro che sbatteva sulla pancia e ci baciavamo poi di lato lo infilava tremavo tutto mi spaccava tutto era troppo bello poi a pecorina ho goduto ,anche lui di colpo accellerato i movimenti e ho sentito una cascata calda nel mio culo tremava mi baciava e mi stringeva . siamo rimasti attaccati ma non si smosciava ci baciavamo lo ha tirato fuori era ancora dritto e lo succhiato segato e quando stava per venire lo ingoiato facendomi schizzare in gola . mi ha baciato e poi è uscito Kaleb mi ha fatto i complimenti e abbiamo scopato voleva sapere cosa mi aveva fatto e come mi scopava e si eccitava tanto che mi scopato alla grande facendomi schizzare di nuovo .ora quando chiama corro mi prepara sempre cazzi nuovi anche 5 insieme

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.