La dea bendata

La dea bendata

Spread the love


Lavoro in azienda e sono impiegato ho 28 anni ,vivo da solo ho perso i miei nonni da sei mesi e mi arriva una chiamata di un avvocato che aveva dei documenti da farmi vedere , prendo appuntamento premetto che sono bisex per divertirmi non ho una compagna , ma quando ho voglia so dove andare per soddisfarmi . Arrivo e mi comunica che ho ereditato due appartamenti uno in città e uno al mare , unico nipote maschio , uno dei due è affittato , parto il week end per vedere gli immobili vado alla casa al mare mi piace recidence ben curato appartamento ben arredato e sapevo ma non ci ero mai stato , altro in città suono mi apre un ragazzo di colore ,gli dico che sono il nuovo proprietario ,e si affacciano due ragazzi ,universitari , parliamo mi spiegano di alcuni interventi da fare e prendo nota che sarei tornato in settimana di mattina per sistemare le cose , Eccomi giovedì mattina suono e mi apre la porta Sasha il ragazzo di colore , dice che è solo mi apre in box senza niente sopra , ha un bel corpo muscolo e tornito ,mi fa un caffè e mi dice che è indietro di due rate mensili e che come può mi salda , faccio il giro della casa e devo dire che disordinati puzza di scarpe nelle camere si sente , e inizio a sistemare le prese mentre lui si fa una doccia la porta è accostata e guardo attraverso lo stipite è nudo e ha un cazzone tra le gambe da paura , sapevo li avevo visti dal vero è tutta un altra cosa . mi sto eccitando ,finisce e allora faccio finta di entrare apro e dico guardando il cazzo metà eccitato Scusa pensavo avevi fatto ” Dico ammazza stai messo bene , tocca starti lontano , mi giro e mi metto la mano sulle chiappe e scoppiamo a ridere , sono seduto in cucina e arriva in box con la bestia di lato si vede che sballotta , faccio un caffè e sono di spalle lui è seduto dietro di me , si alza e con la scusa di passare mi strofina il cazzo , resto fermo , ripassa e fa lo stesso ma questa volta si ferma io spingo il culo verso di lui siamo in silenzio mi mette le mani alla vita stringendomi i fianchi e mi tira verso di lui e me lo fa sentire Che fai ? con la voce tremante di voglia e paura , NON ti piace ? Senti come gli piaci ,poi una mano sotto la maglia e mi accarezza i capezzoli e mi tiro indietro con la testa per il piacere che il suo viso e sul mio collo e mi lecca hahhhhhh No ti prego , fermo cosi mi fai impazzire mi giro e lo abbraccio e ci baciamo , gli calo il boxer e lui mi spoglia , scendo e lo lecco lo succhio e mi faccio scopare la bocca cazzo lo volevo a casa mi ero lavato internamente , e cosi mi sono girato piegato e gli ho detto leccamelo e bagnalo bene perché poi mi scopi ,e cosi la sua lingua che mi bagnava dandomi piacere e brividi e quando ha visto che con le dita mi ero allargato mi ha abbassato e spinto la bestia , ho cercato di trattenere le grida ma mi stava sventrando , quando è entrato tutto tenendomi fermo mi ha scopato sempre piu’ forte , talmente era bravo che mi sono eccitato e sono venuto senza toccarmi gemendo e incitandolo a spaccarmi il culo e che volevo tanto cazzo anche dei suoi amici basta che mi facevano sentire puttana ,mi ha fatto salire cavalcato e sono venuto anacora nello stesso momento in cui mi sborrava in bocca e io ingoiavo tutta quella densa schiuma bianca rivestiti e mi ha detto che i due ragazzi anche loro erano gay e lui a pagamento gli dava una bella ripassata quando avevano voglia insieme e divisi ,gli ho detto un affitto ok ma tre troppo abbiamo stabilito per i precedenti somme avremmo fatto sesso una volta la settimana per due mesi ,

 

2 thoughts on “La dea bendata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.