Assistente di notte

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Assistente di notte

Spread the love

Mio Padre ha avuto un ictus e allettato di giorno ci siamo noi a guardarlo e la notte abbiamo richiesto un assistente maschio stiamo aspettando e nel frattempo io resto a casa perché mia madre lavora fino alle 18 e mio fratello Giacomo quest’ anno deve diplomarsi e io e lui da quando avevo 14 anni che per gioco abbiamo iniziato a fare certi giochini e quando ha voglia siamo soli viene in camera mia dopo aver fatto la doccia e mi dice di lavarmi dentro e andare in camera sua , e cosi mi faccio la doccia e il doccino interno e vado anche perché mi piace e provo tanto piacere e mi sentire una donna , la sua donna , apro la porta e lui è nudo sul letto il cazzone duro mi fa cenno di avvicinarmi e tolgo accappatoio mi inginocchio davanti al suo affare e lo lecco e lo succhio e lui cerca di farmelo ingoiare tutto ma non ci riesco sempre e la mano la mette dentro le chiappe e infila le dita e le muove dentro e fuori e mi bagno quando sente che sono bello lubrificato mi fa salire e sedere sul cazzone e io mi siedo sopra facendolo sparire nel mio buchetto , e poi inizia a salire e scendere e lui da sotto lo spinge facendolo entrare tutto , provo brividi di piacere e mi tremano le gambe poi mi sdraio e mi mette un cuscino sotto la pancia e mi alza il culo liscio e sodo e mi da sculacciate e mi scopa , mugolo e ansimo e incito a spingerlo tutto dentro e aprirmi il culo voglio tanto cazzo e ci baciamo di lato , poi a gambe aperte e godo vederlo nel viso quando gode e quando gode diventa un blocco di nervi lo spinge tutto dentro e mi bacia in bocca e sento la sua calda sborra dentro e vengo anche io , altre volte me la schizza in gola e la devo ingoiare e non perdere nemmeno una goccia e ha comprato un dildo di plastica di 25 cm o lo succhio quando mi scopa o mi scopa mentre lo sbocchino e gode vederlo entrare tutto e sfregandolo io ho orgasmo senza toccarmi e impazzisco perché e piu’ forte del normale piacere , mi dice sempre prima poi troverà uno che mi metteranno in mezzo . Occasione è arrivata quando è venuto operatore socio sanitario che doveva guardare mio padre , Un ragazzo sui 30 anni alto massiccio muscoloso per alzare i pazienti ha due gamboni da paura e le spalle larghe e un bozzo davanti , parla con mia madre e il giorno dopo avrebbe preso servizio dalle 11 alle 19 , e non veniva al fine settimana , alle 11 sono in piedi aspetto sono solo , suonano apro e lo faccio entrare io ho 18 anni magro capelli lunghi e vesto stretto ho un culetto alto sodo e liscio e rotto , va nello stanzino e si cambia una tuta e sotto non ha nulla il cazzone piegato in basso da un lato si vede benissimo la forma cazzo era gia lungo da moscio , ok mi faccio la doccia e mi cambio lasciando la porta semi aperta e poi esco e vado afre i giri e la spesa , torno e gli chiedo se mangia tutto , e preparo il pranzo lui sta in camera cerca di i mboccare papà e poi mangiamo insieme in cucina , gli chiedo da dove viene mi dice dalla Lettonia ex sovietica non è sposato e ha una ragazza nel suo paese ma qui vuole lavorare solo per guadagnare e tornare a casa si sta costruendo una casa , tutto procede tranquillo , passata una settimana mi stavo facendo la doccia e sento la porta il campanello mi metto un asciugamano intorno alla vita e vado ad aprire mi chiede scusa ma faccio per tornare in bagno che mi scivola asciugamano e cade e lui è dietro e mi piego facendo con calma e ridendo facendo un urletto con la vocina prendo asciugamano e cosi come stavo vado in bagno lascio la porta accostata e sono in doccia mi lavo e mi piego , poi mi asciugo e esco con accappatoio e vado afre il caffè come tutte le mattine e lo chiamo lui si affaccia e entra si siede e beviamo il caffè adesso e lui che mi chiede se ho la ragazza e gli dico no , e lo guardo fisso negli occhi e muovo la lingua sulle labbra e faccio cadere il cucchiaino e mi piego accappatoio corto mostra il culo e mi alzo piano e guardo lui era seduto a gambe aperte e noto un grosso bozzo e la sua mano appoggiata sopra cercava di nascondere , si alza e viene verso il lavandino per appoggiare la tazza e me lo fa sentire , tremo e lui mi dice se vuoi ti aiuto a preparare il pranzo , io davanti al lavandino e lui dietro gli dico aprendo i pensili sopra di me se poteva prendere un pacco alto e lui si spinge mi schiaccia e appoggia il suo corpo contro il mio e mi chiede quale deve prendere intanto strofina il cazzone che sembra il mio braccio per quanto è grosso mi spingo con il culo verso di lui , mi giro e lo guardo poi allungo la mano e gli afferro il cazzo lo stringo e calo la tuta e mi trovo una bestia di arnese sui 24 cm doppio e largo mi fiondo e lo lecco e cerco di ingoiarlo ma faccio fatica e lui mi fa cadere accappatoio e mi accarezza il culo e infila le mani tra le chiappe poi mi passa le sue dita in bocca e le insalivo e le spinge nel mio buco facendomi saltare e mugolare e ansimare come una cagna si siede e mi tira e mi fa sedere sulle sue gambe e mi apre le chiappe e infila la cappella faccio fatica ma entra e metà cazzo dentro inizio a salire e scendere poi mi appoggia a pecorina sul yavolo e mi apre le gambe e mi ficca il cazzone facendomi urlare e mi tiene fermo per i fianchi e mi sbatte arnese riuscendo a farlo entrare tutto e schizzo senza toccarmi e mi alza sdraiato sul tavolo a gambe aperte lui davanti le mie gambe sulle sue spalle mi sbatte forte e mi riempie che cola la sua sborra , torna tutto come se niente fosse successo , la notte mio fratello verso le due viene in camera mia e si ficca nel letto e mi strofina il cazzo faccio finta di dormire e mi incula da dietro venendo e poi sparisce , dopo 4 giorni dalla avventura , faccio il caffè e lo porto in camera il russo mi fa un sorriso e mi fa vedere il cazzo duro sotto la tuta , gli dico che mi devo lavare e poi avremmo scopato e nel bagno chiamo mio fratello e gli dico ho una sorpresa che ti piacerà se vieni a casa e fai piano i e puoi assistere ad un bello spettacolo che ti piacerà ma vieni subito passa da sotto le scale esterne e ti lascio la finestra aperta fai piano mi lavo e prendo tempo poi esco e lo chiamo gli dico di andare in camera mia e mettersi nudo con la coda dell’ occhio vedo ombra di mio fratello che entrato e io nudo entro in camera e lascio la porta semi aperta e mi butto sul cazzone bello grosso e duro e lo lecco lo succhio e lo faccio scivolare in gola lui mugola e ansima mi giro e gli accosto il culo mi fa salire al contrario e mi apre le chiappe e infila la lingua e me lo bagna lo muovo e lo agito e lui me lo strizza e morde e vedo dietro la porta la sagoma di mio fratello , inizio a fare la troia mi metto sopra e infilo il cazzone e cavalco mugolando e gemendo le sue manoni sulle chiappe che mi davano il ritmo sto cazzone che entrava e usciva poi mi ha messo a pecora e mi ha scopato urlavo perché lo sentivo dentro la pancia e gli dicevo voglio il cazzo anche in bocca due cazzi li voglio succhiare e farmi sbattere anche due insieme e lui colpi forti e tipiace i cazzo grande io siiiiiiiii aspetta ho un amico che mi scopa lo chiamo abita qui nel palazzo e cosi voglio provare due cazzi nel culo tranquillo e una persona a posto ti va mi guarda e mi dice se piace a te ve bene , con la scusa gli dico di farsi una doccia e mio fratello era nello stanzino , ho fatto finta di aprire la porta come se fosse appena arrivato e lo fatto spogliare e lo portato in camera e li ho presentati e in ginocchio li ho succhiati a turno poi mi hanno messo a 90 uno dietro e uno in bocca e a turno giravano , poi quando ero bello bagnato mio fratello sotto io sopra altro dietro e cosi ho preso due cazzoni nel culo da sballo mi sentivo svenire ma passato il dolore ho provato un piacere e anche loro mi hanno riempito , poi ne abbiamo fatto un altra e li ho bevuti e ingoiato tutto , adesso quando hanno voglia insieme o separati li faccio schizzare

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.