Stupro mamma

Stupro mamma

Mi chiamo Fabio ho 23 anni, non credevo che sarei arrivato a quello che ora vi racconterò. Sono sempre stato un ragazzo molto educato e gentile con tutti, mai un errore , mai un offesa verso nessuno, tutti parlavano di me come un ragazzo modello. Ma la perfezione come dicono in molti non esiste ed hanno ragione. Tutti sbagliamo, facciamo cose che non avremmo mai pensato di fare, ma tutto accade secondo me X un motivo, è quello che successe fu qualcosa che neppure avrei immaginato di compiere, stuprare mia madre. Ero tornato un po’ brillo, lei era in cucina, io la vidi col suo abitino estivo, ero su di giri, entrato in cucina, mi avvicinai a lei stava lavorando i piatti, io poggiai il mio pene al suo culo solo il tessuto ci divideva, lei fremette, la baciai sul collo , lei cercava di divincolarsi, ma io la tenevo stretta, sentivo il suo respiro, con le mani le toccavo le cosce erano lisce e morbide, le alzai il vestito, lei non cercò di fermarmi, si muoveva ma io la tenevo stretta , le strappai via le mutande, le apri il culo ed gli infilai il mio pene dentro, lei cercò di gridare, ma le tappai la bocca e le scopai violentemente il culo, poi la trascinai in camera da letto, lei cercava invano di fuggire, io la picchiai violentemente, le allargai le cosce presi il mio pene lo infilai dentro la sua figa, la sbattevo con violenza incredibile la stavo stuprando, le tappai la bocca con la mia per non urlare ed intanto aprivo le sue cosce ed infilavo con violenza il mio cazzo nella sua bollente figa. La stavo stuprando senza remore, era mia, lei cercava di dirmi di non venirle dentro, ma io non ragionavo più è sborrai dentro di lei. Questo le dissi è solo l’ inizio… fine 1 parte

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.