Sesso a scuola

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Sesso a scuola

Spread the love

Ciao. Io sono bassa,una terza di seno un corpo atletico ed un culo sodo. Nella mattina del primo giorno di scuola, mi misi una maglietta corta bianca ed un leggings nero molto attillato perché volevo farmi vedere bella da tutti. Andando a fare colazione, la mia famiglia mi fece molti complimenti per come mi ero vestita tra cui mio fratello maggiore che mi diede anche una pacca sul culo dicendomi: bel culo sorellina. Non mi aveva dato fastidio, anzi, mi era piaciuto molto il suo gesto. Dopo i saluti, ero uscita per andare a scuola. Durante il tragitto, molti ragazzi e signori mi facevano molti complimenti, tipo: ehi bella! Sei bellissima! E io avevo un sorriso stampato in faccia. Arrivata a scuola, andai dalle mie amiche e loro mi dissero che questo vestito era molto provocante e bello. E a me piaceva quel che mi dicevano. Arrivate in classe io mi siedo e dopo qualche minuto arrivò il nostro nuovo professore di Ginnastica. Tutti dicevano che era un porco e gli piacevano molto i vestiti attillati addosso alle ragazze. Dopo un po’ andiamo in palestra e ci dice di fare due squadre per poi giocare a calcio. Durante la partita faccio un fallo al mio avversario facendolo molto male. Il professore guardando la scena si arrabbiò, dicendomi di seguirlo. Io lo seguì e mi portò nel suo ufficio che si trovava dall’altra parte della scuola. Entrati, mi fece segno di sedermi. Dopo che ci eravamo seduti, mi parlò che per quello che avevo fatto,mi rischiavo una sospensione. Io sentendo quello che mi disse, mi spaventai. Poi mi disse che c’era un modo per evitarla. Si avvicinò alla porta e la chiuse a chiave per poi dirmi di mettermi a pecora vicino al suo tavolo. Io accettai, perché non volevo ricevere la sospensione. Lui si avvicinò e iniziò a palparmi il culo e nel frattempo strofinava il suo pacco addosso a me. Mi abbassò i pantaloni e vedendo il mio tanga mi disse: che bella porcona che sei! Ora ti devo punire per bene! Mi abbassò e mi mise il suo cazzo in faccia. Mi disse: succhia brutta troia! Me lo mise in bocca e iniziò a muovermi la testa come voleva lui. Vedevo che il mio lavoro di lingua gli piaceva molto. All’improvviso mi fece un soffocone. Non riuscivo a respirare. Gli diedi delle botte per farlo smettere e lui incazzato mi alza e mi mette a pecorina. Mi abbassa le mutandine e me lo mette nella fica. Solamente a sentire la cappella che entrava godevo come una porca. All’inizio andava piano, poi dava botte forti che mi facevano impazzire dalla goduria. Mi muoveva il culo come pareva a lui. Lui continuava e io godevo ancora di più. Cambiano posizioni svariate volte. Lui mi sfondò letteralmente tutta. Dopo che lui arrivò al culmine mi sborrò dentro. Ma non finì qui perché lo presi e me li misi in bocca fino a farlo sborrare nuovamente. Dopo che finimmo, mi disse che ero stata brava e che se volevo avere sempre ottimi voti, bastava che lo chiamassi per una scopata.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “Sesso a scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.